la nostra storia… mamma Federica e Rebecca

..avevo voglia di scrivere……..la nostra storia e’iniziata una notte con un sogno che feci. Una vocina che diceva “e adesso siamo in tre”… Al mattino mi svegliai chiedendomi il significato di quello che avevo sognato senza però pensare alla cosa piu’ovvia perchè oramai ci avevo messo “una pietra sopra”. Anni fa infatti col mio compagno cercammo di allargare la famiglia e dopo svariati tentativi finimmo seguiti da una dottsa specializzata a fare cure,a prendere pastiglie e fare iniezioni per la fertilita’..tutto senza successo… Decidemmo così  insieme che eravamo una famiglia anche in due e ci arrendemmo. Passarono i giorni da quel sogno, e per farla breve, dopo aver fatto due test di gravidanza positivissimi ci trovammo al consultorio x datare la gravidanza. A vedere quel puntino io scoppiai a piangere e mio marito a ridere ! Io a 38anni, con una mamma gravemente malata e per di piu’a casa nostra, mi trovavo con nella pancia la cosa che piu’desideravo al mondo..un cucciolo…

Cominciava cosi’un’avventura meravigliosa fatta di letture, informazioni ,pianti, paure, eccitazione, senso di protezione verso colei che avrebbe riportato in me la gioia. Tutti a dire la propria opinione e in primis la suocera con la stessa frase ripetuta a nastro”speriamo che tu abbia il latte..io non ne avevo”. E in piu’ c’era in me il ricordo di una mamma poco affettuosa, quindi le ansie crescevano, fino a quando dopo 30ore di induzione, con una settimana di ritardo, è nata la mia principessa. Appena uscita e messa sulla mia pancia lei con gli occhietti aperti si è subito attaccata al mio capezzolo destro e in quel momento ho capito che potevo farcela nonostante il L.A. che le diedero la seconda notte perchè piangeva troppo,  nonostante il pediatra che all’ultimo bilancio di salute mi ha detto che avrebbe giustamente  valutato per aggiunta perchè la crescita era minima nell’ ultimo mese.

Grazie a zia Monica Bielli, alla sua dolcezza calma e professionalita e ovviamente grazie ai suoi consigli ora la cucciola sta ciucciando di gusto il suo capezzolo preferito, il destro, ed e’tornata in careggiata col peso senza aggiunte con l approvazione del pediatra che ci ha promosse fino ad ottobre quando sarà ora di iniziare insieme la nuova avventura dello svezzamento. E noi siam qua pronte..ma sempre con tettina in bocca!