…sono certa che ricorderemo entrambe questo fantastico amore liquido tutto nostro….

relax per 2 …

Il 21 settembre 2015 era una notte tranquilla quando a gran velocità è arrivata la mia piccola Bea, è li che inizió la nostra storia d’amore liquido. Sono arrivata al momento del parto seguendo i vari corsi preparto dove si è parlato tantissimo di allattamento; per me era una normalitá, nella mia famiglia hanno allattato tutte per molto tempo, raccontato e visto molto serenamente. Ho sempre quindi pensato che fosse tutto semplice…poi arriva lei di 3.050 affamata, sembra attaccarsi subito bene…sembra…perchè al secondo giorno di vita io avevo un dolore tremendo, tramutato in ragadi..

la montanta non arrivava così al nido hanno insistito per darmi la famosissima aggiunta! La mia fortuna è stata il mio compagno e la dolcissima ostetrica Serena che mi hanno appoggiata tanto, mi hanno aiutata e mi hanno fatto insistere tanto che attacca attacca attacca siamo usciti al 5 giorno dall’ospedale (per accertamenti alla piccola nata col cCMV) con 2 bei senoni pieni di latte e il dolore stringendo un pó i denti sopportabile, l’importante che lei crescesse e che avesse imparato ad attaccarsi bene. A casa dopo qualche giorno i problemi non sono venuti a mancare..una bella tetta a pois,febbre a 39, un bell’ingorgo da iper produzione mi hanno poi spiegato al consultorio, perchè Bea stava tante ore senza ciucciare soprattutto di notte e riusciva a svuotarmi solo un seno per volta. Ho iniziato tutti i giorni a tirarmi col tiralatte l’eccesso facendo ottime scorte per l’inizio a lavoro a 5 mesi di Bea; grazie a questo inconveniete non è stato traumatico, lei si è abituata subito al bibo e il latte non mancava mai. È stato li che la nostra strada di latte stava prendendo la piega giusta e ho iniziato a vivere anch’io questo momento non solo come amore per lei ma anche come coccola piacevole per me..talmente piacevole che nonostante tante persone di chiedessero quando avevo intenzione di smettere che era grande, mangiava ormai di tutto e quando i bambini mangiano la loro bella pasta al ragù con le mani è difficile spiegare queste poppate, fino a 16 mesi ha ciucciato sempre quando e come voleva e io ero felice con lei…da li abbiamo iniziato a tenerci le nostre poppate riservate alla nanna, solo io e lei nella nostra intimità…una coccola talmente bella che io per prima non riesco a dire basta..vedremo quando ci sfuferemo, ma sono certa che ricorderemo entrambe questo fantastico amore liquido tutto nostro.